F.A.Q.

F.A.Q.

Iscrizione Laurea Triennale

Poiché il corso di laurea in Ingegneria Meccanica è a numero chiuso, per immatricolarti devi prima sostenere e superare il test di ammissione TOL (Test on Line) presso un delle nostre Sedi. Per ulteriori informazioni visita il sito www.poliorientami.polimi.it.

Il test di ammissione TOL si compone di due parti distinte: una verifica le tue conoscenze di logica, matematica, statistica, fisica e le tue capacità di comprensione verbale; l’altra verifica il tuo livello di conoscenza della lingua inglese. Per saperne di più visita il sito https://www.poliorientami.polimi.it.

I quesiti del TOL sono stilati sulla base dei programmi ministeriali delle le scuole secondarie superiori. Inoltre, per approfondire la preparazione, si ritiene sia utile anche utilizzare il volume POLItest, redatto dai alcuni dei nostri docenti. Per maggiori informazioni su come prepararti al test di ammissione visita il sito http://www.poliorientami.polimi.it.

I posti disponibili per il corso di laurea in Ingegneria Meccanica variano di anno in anno e i dati vengono pubblicati ogni anno nellapagina dedicata del sito http://www.poliorientami.polimi.it/.

Sono previste diverse fasi d’immatricolazione dopo il sostenimento del test di ammissione TOL e la pubblicazione delle graduatorie. Per maggiori informazioni consultare il sito http://www.poliorientami.polimi.it/.

Sì. Proprio per questo motivo il test di ammissione TOL prevede anche una sezione con delle domande sulla lingua inglese (TENG), da sostenere obbligatoriamente anche da chi è già in possesso di una certificazione di conoscenza della lingua inglese.

I risultati del TOL vengono pubblicati sui Sevizi Online. Per maggiori informazioni visita il sito www.poliorientami.polimi.it.

Se non si raggiunge il numero minimo di risposte corrette, si ha l’attribuzione automatica di un OFA. In questo caso specifico, allo studente verrà attribuito un OFA DI INGLESE. Per maggiori informazioni visita il sito www.polimi.it.

Indipendentemente dalla tipologia di scuola superiore frequentata, le conoscenze minime di base richieste per iniziare il percorso di studio in Ingegneria Meccanica sono quelle verificate in sede di test di ammissione. Inoltre il corso di laurea è strutturato in modo tale da fornire, durante il primo anno, una base comune nelle discipline di base su cui si fondano gli insegnamenti caratterizzanti il corso erogati negli anni successivi.

Iscrizione Laurea Magistrale

Per poterti iscrivere devi presentare una domanda di ammissione entro i termini prestabiliti, pubblicati regolarmente nella pagina dedicata del sito http://www.poliorientami.polimi.it. L’ammissione è subordinata ad una valutazione della carriera e della preparazione personale del candidato, oltre che alla verifica di un adeguato livello di conoscenza della lingua inglese. Per ulteriori dettagli vai alla pagina dedicata all’ammissione.

Sì, anche chi ha conseguito la laurea triennale presso un altro Ateneo può presentare la domanda di ammissione per il nostro corso di Laurea Magistrale. I provenienti da percorsi in Ingegneria Meccanica completati presso altri Atenei possono accedere in ragione di un parametro S (che tiene conto della media e del numero di anni trascorsi dall’immatricolazione) e di una tabella, consultabile sul Regolamento Didattico, che riassume i requisiti minimi. I candidati dovranno comunque sostenere un colloquio con la Commissione per le ammissioni, volto ad analizzare il curriculum degli studi, le motivazioni degli studenti ed altri elementi di valutazione. Per ulteriori dettagli vai alla pagina dedicata.

L’invio della candidature per l’ammissione è molto semplice. I candidati devono seguire e completare i seguenti passaggi:

  • STEP A: Registrati qui e ottieni le credenziali per accedere al form online;
  • STEP B: completa il modulo e carica i documenti richiesti.

Per maggiori dettagli visita le seguenti pagine su:

Per ulteriori informazioni invia una mail a o .

Inviare in seguito la lettera di raccomandazione è possibile: il docente potrà inviarla all’indirizzo . Al momento della compilazione della modulistica online basterà procedere con il caricamento un’autodichiarazione in formato .pdf in cui si esplicita che la lettera verrà inviata all’indirizzo mail sopra indicato.

Per finalizzare l’invio della domanda, i candidati devono pagare una tassa di ammissione non rimborsabile del valore di 50€. Maggiori dettagli circa il pagamento saranno forniti nella sezione dedicata del processo di compilazione della candidatura. Il pagamento della tassa di ammissione è obbligatorio, non rimborsabile o revocabile.

No, le domande di ammissione verranno valutate solo dopo aver ricevuto il pagamento della tassa di ammissione.

Le immatricolazioni al corso di Laurea Magistrale sono previste sia nel primo che nel secondo semestre. Le immatricolazioni vengono aperte a seguito della presentazione della domanda di ammissione. Anche le domande possono essere presentate sia nel primo che nel secondo semestre.

No, bisogna immatricolarsi nel primo semestre.  Per immatricolarsi nel secondo semestre è necessario ripresentare la domanda di ammissione nel relativo periodo.

Sì, è possibile. L’ammissione non implica infatti automaticamente il riconoscimento di tutti i crediti formativi acquisiti negli studi precedenti. Eventuali integrazioni curriculari saranno assegnate dalla Commissione per l’ammissione, sulla base della carriera pregressa. Eventuali integrazioni curriculari necessarie per completare la preparazione dovranno essere assolte prima dell’iscrizione al corso di Laurea Magistrale. L’eventuale inserimento in soprannumero nei piani degli studi del corso di laurea di insegnamenti propri del corso di Laurea Magistrale e la relativa acquisizione di crediti non costituiscono garanzia di accesso.

Una volta ammesso, lo studente riceve un Codice Persona tramite il quale può accedere ai Servizi Online. Una volta impostata la password, le stesse credenziali permettono di accedere al TOL, un test di autovalutazione online. Il file con le informazioni per accedere al TOL e il documento con la bibliografia integrativa sono scaricabili nella sezione di Post-Ammissione.

Il processo di ammissione (tempistiche, modalità, requisiti generali) è descritto dettagliatamente nella sezione dedicata del sito www.poliorientami.polimi.it.

Per l’aspetto “burocratico” (presentazione della domanda di ammissione, tempistiche, esiti, presentazione di istanze, etc.) il corretto referente è la Segreteria Studenti delle diverse sedi di erogazione del corso: Sede di Milano Bovisa, Sede di LeccoSede di Piacenza (solo per il secondo anno). Per domande sui requisiti curriculari di accesso, invece, in primo luogo è fortemente consigliato consultare il Regolamento Didattico. In caso di ulteriori dubbi, è possibile contattare direttamente i docenti della Commissione per l’ammissione. Tutti i contatti sono disponibili nella sezione Docenti di Riferimento.

Sì. In generale, per l’ammissione al corso di laurea magistrale è richiesta la conoscenza obbligatoria della lingua inglese. Ulteriori dettagli sono disponibili su www.polimi.it.

No. Il TENG è la sezione di inglese del test d’ingegneria TOL, inerente soltanto all’ammissione ai corsi di laurea.

No, non è possibile. In mancanza della certificazione di conoscenza della lingua inglese, non è possibile immatricolarsi anche a seguito di una valutazione risulta positiva.

No. L’ammissione è subordinata al possesso dei requisiti indicati sul Regolamento Didattico.

Se non rientri nei parametri definiti dal Regolamento Didattico per l’ammissione al corso di laurea magistrale, l’unica strada percorribile è la presentazione di un’istanza di ammissione in deroga che motivi le ragioni per le quali si chiede l’ammissione nonostante non si rientri nei requisiti minimi stabiliti.

Puoi consultare l’esito della domanda di ammissione entrando nella tua area riservata sui Servizi Online.

Tutti gli studenti ammessi alla Laurea Magistrale sono automaticamente inseriti nell’elenco di persone idonee all’assegnazione di borse di studio per merito erogate annualmente dal Politecnico di Milano. Le borse di studio per merito vengono assegnate dietro attenta valutazione della carriera pregressa del studente neo-ammesso. I principali elementi presi in considerazione sono la madia cumulativa dei voti e la coerenza con la laurea triennale con il corso magistrale di interesse. Per ulteriori informazioni visita il sito di Ateneo. Per informazioni sul valore e il numero di borse di studio erogate semestralmente visita la pagina International Prospective Students.

Non ci sono procedure. Tutti gli studenti ammessi sono considerati idonei a ricevere una borsa di studio una volta che la domanda di ammissione è stata accettata. Non sono richieste ulteriori azioni.

Didattica

Alcune attività formative non sono a frequenza obbligatoria, mentre altre (ad esempio i laboratori) sono obbligatorie. In ogni caso, la frequenza ai corsi è vivamente consigliata anche in relazione al fatto che per alcuni insegnamenti è prevista una valutazione in itinere del profitto. Per tutti i dettagli sull’obbligo di frequenza è opportuno consultare il Regolamento Didattico del corso di laurea e il Regolamento Didattico del corso di laurea magistrale. Clicca qui per consultare i documenti.

Per il corso di laurea disponibile sia presso il campus di Milano Bovisa e di Piacenza, i contenuti degli insegnamenti del biennio, del terzo anno propedeutico e del terzo anno professionalizzante, suddiviso in diversi PSPA (Piani di Studio Preventivamente Approvato), sono raggiungibili nelle diverse sezioni della pagina dedicata al corso di laurea.

La descrizione dettagliata è presente nella sezione del sito dedicata al corso di laurea erogato nelle sedi di Milano Bovisa e Piacenza.

La valutazione della carriera ai fini dell’ammissione al terzo anno propedeutico avviene sulla base del numero di crediti acquisiti e della votazione conseguita. Chi non possiede i requisiti minimi per l’accesso al terzo anno propedeutico deve iscriversi al terzo anno professionalizzante. Tuttavia l’accesso alla laurea magistrale non è precluso a chi frequenta un terzo anno professionalizzante: in tal caso, fatti salvi i requisiti di media e durata del percorso formativo (che dovranno essere raggiunti), l’allievo può accedere alla laurea magistrale previa acquisizione di un numero di crediti che saranno assegnati come integrazione curriculare in sede di valutazione della domanda di ammissione.

L’elaborato dovrà essere redatto entro circa 10 giorni dal termine del tirocinio, salvo diversi accordi con il tutor universitario, con il quale lo studente dovrà, nel corso dello stage, concordare e discutere contenuti e dettagli.

Tuttavia, la prova finale del corso di Laurea prevede che l’elaborato sia presentato direttamente in sessione di laurea.

Titolo: prova finale Ingegneria Meccanica; relatore: Cascini Gaetano.

I contenuti degli insegnamenti del primo e del secondo anno (questo suddiviso in diversi PSPA su Milano Bovisa, Lecco e Piacenza) sono raggiungibili dai link presenti nella pagina dedicata al corso di Laurea Magistrale.

La descrizione dettagliata è presente nella sezione del sito dedicata al corso di laurea magistrale erogato nelle sedi di Milano Bovisa, Lecco e Piacenza.

Il Consiglio di Corso di Studio (CCS) assegna il numero di crediti convalidati e mancanti; i contenuti dell’integrazione e le modalità della stessa sono tuttavia oggetto di confronto tra i programmi degli insegnamenti e di una valutazione di merito effettuata dal docente cui è affidato l’insegnamento.

Devi innanzitutto compilare e consegnare in Segreteria didattica il modulo “Richiesta autorizzazione attivazione procedura svolgimento tesi di laurea” che puoi scaricare in fondo alla pagina dedicata alla Tesi di Laurea.

Competenze trasversali

I workshop saranno organizzati nel primo e nel secondo semestre durante i periodi di interruzione della didattica per lo svolgimento delle prove in itinere (per dettagli consultare il calendario accademico).

Gli studenti possono iscriversi e frequentare i workshop in qualsiasi momento, indipendentemente dal fatto che il corso di Horizontal Competences sia stato inserito al primo o al secondo semestre.

La partecipazione ai workshop è libera, senza limiti numerici. Uno allievo che sia interessato a seguire più di 4 moduli potrà decidere in sede di esame di rispondere alle domande di tutti o solo di alcuni. I 2 CFU gli verranno accreditati a valle del superamento di almeno 4 moduli.

L’acquisizione dei crediti prevede il superamento di un test che consiste in un questionario a scelta multipla. In tutti gli appelli saranno presenti questionari distinti per ciascuno dei workshop erogati fino a quel momento (un questionario per ogni workshop).

I test saranno pianificati al termine di ciascun semestre, prima dell’inizio delle sessioni di esame (per dettagli consultare il calendario accademico). E’ possibile sostenere un numero di questionari inferiore a 4 in un semestre e completare i mancanti per l’acquisizione dei due crediti nel semestre successivo.

Gli studenti potranno rispondere ai questionari relativi ai workshop seguiti, anche in appelli diversi, fino al raggiungimento dei 2 CFU.

Ogni questionario vale 0,5 CFU per i workshop da 4 ore e 1 CFU per i workshop da 8 ore. 

Lo studente potrà ripetere lo stesso questionario in un appello successivo o raggiungere i 2 CFU rispondendo ad altri questionari.

La valutazione dei questionari contribuisce solo all’attribuzione dei 2 CFU e non influenza media o voto di laurea. 

L’obiettivo dei workshop è fornire conoscenze trasversali rilevanti per la professione dell’ingegnere. Se lo studente è in grado di dimostrare la propria conoscenza su un argomento proposto in un workshop rispondendo ad un questionario relativo ad un workshop che non ha seguito, può farlo.

Passaggi di corso, trasferimenti e seconda laurea

Devi fare richiesta di passaggio seguendo la procedura descritta nella pagina dedicata sul sito di Ateneo. E’ prevista la valutazione della carriera pregressa che viene effettuata, secondo le modalità e nei periodi stabiliti dall’Ateneo, dalla Commissione Passaggi e Trasferimenti del Consiglio di Corso di Studio.

Devi fare richiesta di trasferimento seguendo la procedura descritta nella pagina dedicata sul sito dell’Orientamento di Ateneo. E’ prevista la valutazione della carriera pregressa che viene effettuata, secondo le modalità e nei periodi stabiliti dall’Ateneo, dalla Commissione Passaggi e Trasferimenti del Consiglio di Corso di Studio.

Sul Regolamento Didattico del corso di laurea sono indicate alcune informazioni sulla procedura di valutazione ai fini di un trasferimento. La valutazione ufficiale viene svolta nel periodo di presentazione della domanda a valle della convalida degli esami sostenuti, poiché dipende dai programmi effettivamente svolti durante i singoli corsi.

Sì. A valle della presentazione di un’istanza di trasferimento, gli esami di cui è possibile la convalida vengono confrontati con i corrispondenti insegnamenti del corso di laurea in Ingegneria Meccanica. La convalida di un insegnamento può essere parziale o totale: nel primo caso (convalida di una parte dei crediti associati, quindi parziale) vengono indicate le integrazioni curricolari richieste; nel secondo caso (convalida di tutti i crediti associati, quindi totale) l’esame convalidato entra a far parte della carriera dell’allievo (tuttavia il voto conseguito non verrà considerato ai fini della media).

Devi seguire le stesse modalità di ammissione previste per coloro che intendono accedere per la prima volta al corso di laurea magistrale in Mechanical Engineering – Ingegneria Meccanica.

Devi seguire le stesse modalità di ammissione previste per coloro che intendono accedere per la prima volta al corso di laurea magistrale in Mechanical Engineering – Ingegneria Meccanica.

Per il conseguimento della seconda laurea in Ingegneria Meccanica bisogna seguire una determinata procedura. Per maggiori informazioni visita il sito www.poliorientami.polimi.it. Per l’eventuale riconoscimento di crediti ai fini dell’esonero dal test di ammissione, è utile consultare preventivamente il Regolamento Didattico del corso di laurea. In caso di ulteriori dubbi è possibile contattare i docenti della Commissione Passaggi e Trasferimenti del Consiglio di Corso di Studio.

Decadenza dagli studi

La “decadenza degli studi” è la decadenza dalla condizione di studente. Il “Regolamento della carriera degli studenti” specifica che “non sono consentiti anni complessivi di iscrizione in numero superiore al doppio della durata normale del Corso di Studi”. Ai fini della decadenza, “il numero complessivo di anni accademici di iscrizione di uno studente viene calcolato pesando ciascun anno accademico con il rapporto tra il totale dei CFU richiesti dallo studente all’atto della presentazione annuale del Piano degli Studi ed il valore standard di 60 CFU”. Trascorso detto termine, gli allievi che non abbiano conseguito il titolo di studio decadono dalla condizione di studente.

L’eventuale riammissione al Corso di studio in Ingegneria Meccanica a seguito della decadenza dagli studi è subordinata alla valutazione di una Commissione incaricata dal Coordinatore del CCS.

Gli studenti decaduti o rinunciatari possono richiedere l’immatricolazione come studente con precedente carriera universitaria, dopo aver richiesto la valutazione della carriera pregressa sui servizi online del Politecnico di Milano (cfr. Scadenze e procedura per richiedere la valutazione della carriera pregressa) e averne ricevuto l’esito. L’esito della valutazione della carriera pregressa porterà alla convalida di CFU il cui numero complessivo definisce tre possibili situazioni:

  • CFU convalidati < 35: l’iscrizione è consentita solo attraverso il sostenimento del test di ingresso TOL, se l’esito del test o l’eventuale posizione in graduatoria consentirà l’iscrizione al corso d’interesse; in questo ultimo caso nessun credito acquisito in precedenti carriere potrà essere convalidato con successive richieste di abbreviazione di corso;
  • CFU convalidati > 35: è consentita la re-immatricolazione se, sulla base della valutazione della carriera precedente, risulta che il rapporto tra la somma dei crediti convalidabili e la somma del numero di anni pesati (rispetto ai crediti acquisiti per anno) di tutte le precedenti carriere risulta maggiore o uguale a 15;
  • CFU convalidati > 35: non è consentita la re-immatricolazione se, sulla base della valutazione della carriera precedente risulta che il rapporto tra la somma dei crediti convalidabili e la somma del numero di anni pesati (rispetto ai crediti acquisiti per anno) di tutte le precedenti carriere risulta inferiore a 15; l’iscrizione sarà consentita solo attraverso il sostenimento del test di ingresso TOL, se l’esito del test o l’eventuale posizione in graduatoria consentirà l’iscrizione al corso d’interesse; in questo ultimo caso nessun credito acquisito in precedenti carriere potrà essere convalidato con successive richieste di abbreviazione di corso; saranno eccezionalmente ri-ammessi studenti decaduti che abbiano in carriera CFU relativi ad insegnamenti i cui codici sono ancora attivi nel manifesto degli studi. A questi studenti saranno riconosciuti solo ed esclusivamente gli insegnamenti omo-codice.

Gli stessi criteri si applicano per la convalida di crediti acquisti in carriere precedenti da allievi decaduti e da allievi cha abbiano fatto rinuncia agli studi.

Eventi per gli studenti

Durante l’anno, per i futuri studenti, vengono organizzati diversi eventi. Il più significativo è certamente l’Open Day: l’evento si svolge sia nella sede di Milano che in quella di Piacenza. Tutte le iniziative di orientamento in ingresso per i futuri studenti sono descritte nella pagina dedicata.

Sì. Per gli allievi del terzo anno del corso di laurea e del secondo anno del corso di laurea magistrale (ma talvolta anche per allievi di altri anni) il corso di studio, in collaborazione con il Career Service di Ateneo, organizza alcuni eventi per mettere in contatto i laureandi con il mondo del lavoro e facilitarne l’inserimento. Si tratta di incontri dedicati agli allievi di Ingegneria Meccanica (sia della Sede di Milano Bovisa che delle Sedi di Lecco e Piacenza) in cui i Responsabili dell’Area Risorse Umane delle più importante aziende del settore forniscono elementi utili su come preparare ed affrontare i colloqui di selezione in azienda. Nel corso di questi incontri vengono anche “simulati” dei veri e propri colloqui di selezione, il cui esito viene commentato in tempo reale.